Campanile e Duomo, matita e acquerello su carta applicata su tavola

Si tratta comunque di un'opera di grande qualità e d'inedita volontà espressiva, in quanto l'occhio del pittore non è centrato sul solito punto di fuga di una delle celeberrime fabbriche di marmo.

Leggi altro

Autoritratto, olio su cartone

Umberto Vittorini, nato a Barga da padre pisano, si stabilì giovanissimo a Pisa, dove fino al 1907 studiò Arte Decorativa presso l'Istituto Tecnico Industriale e poi nella Scuola d'Arte di Lucca. 

Leggi altro

Deposizione, olio su tela

L'opera in esame costituisce dunque un episodio piuttosto raro nel carnet di Vittorini che seppe comunque bene inserirsi in quella ripresa di soggetti religiosi che interessò la pittura toscana nell'immediato dopoguerra. 

Leggi altro

Ritratto di Harry Bracci Torsi, olio su tela

Giorgio Tabet divise la propria intensa e fitta attività nei mestieri d'illustratore, caricaturista e ritrattista. Fin dagli anni Trenta collaborò a Milano con giornali importanti («L'Ambrosiano», il «Guerin Meschino», ma soprattutto con la «Domenica del

Leggi altro

Carrara: le Apuane, olio su tela

Il soggetto delle montagne sopra Carrara fu suggerito a Severini da uno dei suoi soggiorni nella città, dove tra l'altro nel 1921-22 edificò la villa Biggi. Lo scenario delle Apuane venne affrontato diverse volte dall'artista...

Leggi altro

Autoritratto, olio su tavola

Allievo di Edoardo Gordigiani, si orientò su corde neocezanniane, forse anche in virtù di un probabile soggiorno a Parigi.

Leggi altro

Paesaggio (San Rossore), olio su tavola

Questo Paesaggio, forse uno dei dipinti più belli di Severini per una laconicità degli strumenti narrativi che muove da una decisa mozione poetica, venne presentato alla Mostra Sindacale Pisana del 1931...

Leggi altro

Ritratto di Vittorina Olio su tela

Giuseppe Vittorini, nato a Barga da padre pisano, si stabilì giovanissimo a Pisa, dove fino al 1907 studiò Arte Decorativa presso l'Istituto Tecnico Industriale e poi nella Scuola d'Arte di Lucca.

Leggi altro

Pianura verso le Apuane (Le Apuane da San Rossore), olio su tavola

È questa un'opera piuttosto suggestiva in quanto fotografa i gioghi delle Apuane da una zona, quella per l'appunto di San Rossore-Bocca d'Arno...

Leggi altro

Umberto Vittorini, nato a Barga da padre pisano, si stabilì giovanissimo a Pisa, dove fino al 1907 studiò Arte Decorativa presso l'Istituto Tecnico Industriale e poi nella Scuola d'Arte di Lucca. 

Leggi altro

Sulla via di Marina ai Bufalotti, olio su tavola

La tavoletta coglie quel brano del viale di Marina (il viale d'Annunzio) all'altezza della curva conosciuta dai Pisani come quella delle ‘Tre Buche', in località del podere di Bufalotti, nella Tenuta di Coltano.

Leggi altro

Lungo l’Arno, olio su tela

L'opera, da datarsi all'immediato dopoguerra, rappresenta l'Arno alla periferia di Pisa, nella zona verso i Monti Pisani in direzione di Calci.

Leggi altro

Bilance a Bocca d’Arno, olio su tela

La tela, datata 1952, ritrae un luogo illustrato numerose volte da Federigo Severini, anche nella variante delle bilance.

Leggi altro

San Rossore, olio su tavola

Ancora uno scorcio della tenuta di San Rossore, luogo d'ispirazione caro all'artista. L'opera è datata al 1955.

Leggi altro

Viale alberato, olio su tavola

Questo Viale alberato raffigura probabilmente uno dei viali interni della tenuta di S. Rossore, che numerose volte fu al centro degli interessi pittorici di Severini.

Leggi altro

San Rossore (veduta), olio su tavola

Il soggetto di S. Rossore fu senz'altro uno dei più apprezzati da Severini, forse proprio per la possibilità che il luogo offre di poter godere di una natura pressoché intatta appena fuoriporta.

Leggi altro

La via di Marina di Pisa, olio su tela

La via di Marina di Pisa venne esposta alla retrospettiva del pittore tenutasi nel 1973 nel Museo Nazionale di S. Matteo...

Leggi altro

Luminara di San Ranieri, olio su tavola

Luminara di San Ranieri e I lumini di San Ranieri appartengono all'ultima fase della pittura di Alessandro Volpi, collocabile orientativamente a partire dalla fine degli anni '50 fino alla morte dell'artista. 

Leggi altro

Viale alberato (Viale di Marina presso San Piero), olio su tavola

Il tema più volte affrontato da Severini del viale di Marina è qui circoscrivibile con esattezza alla zona dei Bufalotti, nei pressi delle cosiddette ‘TreBuche', la cui costruzione è ben visibile sullo sfondo.

Leggi altro

Vaso con fiori, olio su tela

Il dipinto è espressione di un'attenzione di Severini per le nature morte che non fu affatto casuale, ma che sia dagli esordi contrappuntò con una certa continuità tutta la sua produzione di artista principalmente dedito

Leggi altro
All Rights Reserved