La Vendemmia, olio su tela

Curzio Rossi insegnò a lungo Pittura decorativa presso l'Istituto Tecnico Industriale di Pisa. Svolse anche il mestiere di artigiano dedito alla pittura decorativa e ornamentale, che spese sulle pareti di numerose ville e palazzi del

Leggi altro

Il risultato, come in questo Alberello, documenta una ricerca senza posa, sempre originale e sempre rinnovatasi, con accenti di malinconica tristezza assai evidenti, in cui la figura umana appare come estraniata, immobile e come impotente.

Leggi altro

Il commercio, mosaico

A destra, sullo sfondo, si riconosce la torre della Cittadella, che segnava l'ingresso al porto fluviale della città; in primo piano l'Arno è evocato attraverso un'antica nave pisana.

Leggi altro

L’energia, mosaico

Il mosaico L'energia è dominato al centro dalle alte torri delle centrali geotermiche di Larderello, affiancate dai tralicci dell'energia elettrica.

Leggi altro

L’artigianato, mosaico

L'artigianato viene celebrato in questo mosaico attraverso la raffigurazione di una donna dalle fattezze scultoree intenta a modellare un vaso di terracotta.

Leggi altro

Il turismo, mosaico

Il mosaico raffigurante Il turismo è diviso in due zone distinte: in quella in basso è rappresentata la cittadina di Calci...

Leggi altro

Il mosaico celebra l'istituzione universitaria attraverso una concreta allusione a quella di Pisa. La figura femminile regge nella mano destra una civetta, attributo di Atena e dunque simbolo della Sapienza, mentre nella sinistra reca una

Leggi altro

L’investimento finanziario, mosaico

L'angelo in alto col cartiglio spiegato appare come un calco delle figure celesti dipinte durante il Medioevo...

Leggi altro

L’agricoltura, mosaico

Ne L'agricoltura la figura femminile al centro è possente come una statua di Arturo Martini, ma al tempo stesso mostra cadenze addolcite da una grazia quasi inaspettata.

Leggi altro

L’edilizia, mosaico

La possente figura femminile seduta al centro del mosaico L'edilizia stringe al petto un edificio descritto in maniera alquanto sommaria...

Leggi altro

La serie di mosaici di Mino Rosi presente in Collezione illustra con notevole finezza le principali branche dell'attività economica e professionale della città di Pisa.

Leggi altro

Le campagne pisane

Si tratta del primo disegno di un nucleo costituito da tre fogli eseguiti da mademoiselle De La Morinière il 10 luglio 1837. Tutti e tre i disegni rappresentano alcuni scorci della via di Asciano più

Leggi altro

Ritratto di Francesco Orsini, olio su tela

Il Ritratto di Francesco Orsini, pur mancando una datazione precisa, sembra ascrivibile ad una fase decisamente iniziale della carriera di Rosi, quando la cultura toscana di matrice accademica, del resto mai abbandonata totalmente, era ancora

Leggi altro

Le vedute sangiulianesi

Questi schizzi tratteggiati a matita rappresentano le vedute di San Giuliano Terme, il piccolo borgo situato alle falde nord-occidentali del Monte Pisano sulla via per Lucca.

Leggi altro

Le vedute pisane

I primi disegno di mano di mademoiselle De La Morinière raffigurano vedute dei Lungarni ripresi dalla parte di tramontana dal balcone dell'appartamento di Jean-Baptiste-Etienne Poussielgue situato in Palazzo Parra, accanto a Palazzo Agostini. 

Leggi altro

Natura morta, olio su tela

Un candelabro, elemento ricorrente nelle nature morte del Rosi, e un vaso dai profili irregolari accompagnano oggetti dal valore sacrale, cioè un rosario in primo piano ed un piccolo dipinto dove è possibile riconoscere, nonostante

Leggi altro

Veduta di Parigi, olio su tela

La seconda Veduta di Parigi in Collezione offre uno scorcio più ravvicinato della Parigi della metà del secolo scorso: il primo piano è questa volta occupato dall'alta torre, immersa nell'elemento vegetale e incorniciata da una

Leggi altro

Veduta di Parigi, olio su tela

Nel 1950 Mino Rosi ottenne dal governo francese una borsa di studio per un soggiorno parigino, finalizzato ad ampliare la sua formazione. L'annosuccessivo, seguendo una linea già perseguita negli anni precedenti, Rosi si dedicò all'organizzazione

Leggi altro

Litografie

La produzione litografica di Viviani occupa all'incirca l'ultimo decennio dell'attività dell'artista: i temi, i soggetti delle sue meditazioni rimangono in gran parte invariati, ma le possibilità espressive insite nell'uso del colore che la Litografia gli

Leggi altro

Pisa distrutta dalla guerra: la chiesa di Sant’Antonio, olio su tela

Nella Chiesa di Sant'Antonio vive lo stesso principio della tela di Via Cristoforo Colombo in Collezione: unico attore sulla scena è l'architettura in tutto il suo drammatico decadimento. Vale la pena ricordare gli schizzi eseguiti

Leggi altro
All Rights Reserved