PALAZZOBLU FONDAZIONE

11 maggio: L’“inutile strage”: i cattolici davanti alla guerra moderna.

La Fondazione Palazzo Blu, nell’ambito dell’iniziativa “1919, l’anno che sconvolse il mondo” presenta il secondo appuntamento con un incontro dal titolo “11 maggio: l'”inutile strage”: i cattolici davanti alla guerra moderna” che ha per protagonista il Professore Daniele Menozzi, ordinario di Storia Contemporanea alla Scuola Normale, che affronterà il tema dell’ “inutile strage” e della lettera ai belligeranti di papa Benedetto XV. Poi, in autunno, il 26 ottobre il professor Ettore Cinnella parlerà delle rivoluzioni russe e il 16 novembre il professor Arturo Marzano della Dichiarazione Balfour, all’origine dello Stato ebraico in Palestina. Sia Cinnella che Marzano sono docenti nell’ateneo pisano.

Gli eventi sconvolgenti del 1917 sono all’origine del mondo attuale anche sotto il profilo dell’atteggiamento cattolico verso le violenze della guerra moderna. Nell’agosto di quell’anno il pontefice Benedetto XV mandava infatti ai capi dei popoli belligeranti una nota nella quale non si limitava ad indicare le basi politico-territoriali per intraprendere una trattativa diplomatica, ma ricordava anche che alla deposizione delle armi spingeva un fatto ormai evidente agli occhi di tutti: la guerra appariva una “inutile strage”.
La frase, voluta dal papa nonostante le perplessità dei suoi collaboratori, sembrava scardinare una tradizione millenaria che, attraverso progressivi aggiustamenti, aveva elaborato quella legittimazione morale del ricorso alla violenza bellica conosciuta come “dottrina della guerra giusta”. Come è noto, l’intervento pontificio non produsse effetti concreti e all’interno dello stesso mondo cattolico ne venne rapidamente ridimensionata la portata. Tuttavia proprio quella frase è alla radice di un lungo percorso giunto a compimento esattamente un secolo dopo. Il messaggio di papa Francesco per la Giornata mondiale della pace 2017 ha infatti indicato nel metodo della non-violenza il criterio con cui il cristiano deve affrontare i conflitti.

La genesi, le interpretazioni, il significato reale e le conseguenze, immediate e di lungo periodo, della nota emanata il 1 agosto 1917 sono l’oggetto della conferenza di Daniele Menozzi, ordinario di Storia contemporanea alla Scuola Normale e autore di numerosi saggi sulla storia della Chiesa.

PROGRAMMA
26 ottobre, ore 17.00: Ettore Cinnella: Guerra, rivoluzione, sogni di pace.
16 novembre, ore 17.00: Arturo Marzano: La Dichiarazione Balfour: alle origini del Medio Oriente contemporaneo.

INFORMAZIONI
1917, l’anno che sconvolse il mondo

Pisa, Auditorium di Palazzo Blu (Via Pietro Toselli, 29)
L’accesso all’Auditorium sarà consentito 30 minuti prima dell’inizio dell’evento e comunque fino ad esaurimento dei 130 posti disponibili

Tel. 050 220.46.50
Mail: info@palazzoblu.it