PALAZZOBLU FONDAZIONE

DOMENICA IN MUSICA: Concerto del pianista Vincenzo Maxia ore 11.00 Auditorium di Palazzo Blu

Domenica 5 Marzo concerto del pianista Vincenzo Maxia con introduzione musicologica della Prof.ssa Milli Russo.

Il quarto incontro del ciclo “Lo stile tardo in musica” affronta alcuni aspetti dell’ultima produzione pianistica del compositore romantico Franz Liszt, attraverso l’esecuzione di pagine emblematiche come “Nuages gris” e “La lugubre gondola” e il raffronto con opere dello stesso autore appartenenti a fasi stilistiche precedenti.

Gli ultimi anni di vita del compositore ungherese furono segnati da tristi eventi: la morte di due figli, il rifiuto della Chiesa di Roma di sancire la sua unione con la principessa Carolyne, le critiche ostili di personalità del mondo musicale contribuirono all’insorgere di una profonda depressione che lo portò persino a dubitare delle proprie capacità compositive. A fronte di un tale contesto biografico una buona parte della letteratura musicologica moderna interpreta le stravaganze dello stile tardo lisztiano come espressioni di una sofferenza esistenziale che si esprime in “un linguaggio fatto di grida di protesta e quiete riflessioni, di lamenti e di sospiri” (A. Walker). Eppure, le anomalie armoniche, le libertà formali e il progressivo allontanamento dalla tonalità, così evidenti nelle ultime opere per pianoforte, anticipano a tal punto i successivi sviluppi musicali del Novecento che non si può non condividere l’esclamazione di Arnold Schoenberg: “un uomo come questo non è più un artista, ma qualcosa di più grande: un profeta”

Vincenzo Maxia ha al proprio attivo un’intensa carriera pianistica, sia in veste di solista che con varie formazioni di musica da camera e con orchestra, con un particolare interesse per il repertorio vocale cameristico ed il duo pianistico. Ospite di numerose e importanti Associazioni Musicali in Italia ed all’estero (Austria, Francia, Marocco, Portogallo, Lussemburgo), ha effettuato varie registrazioni per la RAI, per la RAI-TV e per la Radio Vaticana. Ha inciso per la casa discografica Edipan di Roma.
Da diversi anni svolge, oltre all’attività di pianista, anche quella di direttore, sia nel repertorio sinfonico che operistico. E’ stato ospite in Romania dell’Orchestra Filarmonica “Dinu Lipatti” ed in Venezuela dell’Orchestra Sinfonica di Lara e dell’Orchestra Sinfonica de Los Llanos.
Nell’ambito del progetto CittàLirica-OperaStudio ha diretto l’opera di Nino Rota “Il Cappello di paglia di Firenze” a Lucca, Pisa, Livorno, Mantova e Ravenna.
Interessato anche alla didattica ed alla divulgazione della cultura musicale presso i giovani, ha diretto le opere didattiche di Britten “Il Piccolo spazzacamino”, “L’Arca di Noè” e “La guida del giovane all’orchestra”.
Tiene corsi di formazione per cantanti e maestri collaboratori di teatro lirico.
E’ stato docente presso il Conservatorio di musica “Luigi Cherubini” di Firenze.
Tra i prossimi impegni un concerto in duo pianistico, a due pianoforti, con Giuseppe Bruno per i “Concerti della Normale” al Teatro Verdi di Pisa.

BLU | Palazzo d’arte e cultura
Lungarno Gambacorti 9
56125 Pisa
Tel. 0502204650
Mail: info@palazzoblu.it

5 MARZO 2017, ORE 11.00
introduce Milli Russo
Vincenzo Maxia, pianoforte

F. Liszt:

  • Sospiri!;
  • La lugubre gondola 2;
  • Orage;
  • Sposalizio;
  • Nuages gris;
  • Funerailles;