Combattimento sul Ponte di Mezzo, 1634, acquaforte - Palazzo Blu

Combattimento sul Ponte di Mezzo, 1634, acquaforte

Periodo: XVII

Anton Francesco Lucini, è attestato per la prima volta il 26 aprile 1616 come “fattore” durante le manifestazioni organizzate per il Carnevale in piazza Santa Croce a Firenze. Il soggiorno lorenese deve essere avvenuto, dal momento che esiste una serie di incisioni dedicate al tema della caccia tratte da Antonio Tempesta, dove compare la dicitura “Antonio Lucini fec. excudit Nanceij”. Nel 1627 è nuovamente a Firenze dove produce una serie di acqueforti dedicate al tema caricaturale dei caramogi (Précis des armes de caramogi) in cui l’autore riprende e arricchisce di nuovi spunti il tema giocoso, memore e certo compartecipe di quanto era stato prodotto sino ad allora in materia di caricature da Leonardo a Callot, e anche in ambito autoctono contestualmente alle prove del lorenese, per esempio da Baccio del Bianco.  

Al 1631 risalgono le sei composizioni tratte da Matteo Perez intitolate Attacchi dei Turchi contro Malta e al 1634 questo Combattimento sul Ponte diMezzo, altrimenti menzionato come Festa sull’Arno a Pisa, su disegno di Stefano Della Bella. Nella traduzione, nel complesso apprezzabile, sono inevitabili alcuni irrigidimenti che offuscano la verve del disegno originale.  

Anton Francesco Lucini (Firenze, attivo dal 1610)



Nessuna opera da mostrare