Veduta con figure, acquerello su carta - Palazzo Blu

Veduta con figure, acquerello su carta

Periodo: XIX

Anacleto Nino della Gatta è artista assai poco noto alle cronache artistiche. Di lui, dopo una probabile formazione giovanile nella sua città natale, è nota un’attività fiorentina a cavallo tra Otto e Novecento, come è possibile dedurre da alcuni suoi piccoli cartoni passati recentemente in asta. 

L’opera riproduce una scena di campagna, centratasu tre donne intente al lavoro e alla conversazione sulle scale di un edificio dai muri sbrecciati, che niente toglie e niente aggiunge a tante pagine di pittura genericamente naturalistica e vernacolare, scritte in Toscana tra Otto e Novecento. L’acquerello sembra comunque risentire di una pittura d’intonazione bozzettistica, vastamente frequentata in Toscana da artisti come Filadelfo Simi ed Eugenio Cecconi ad esempio, sebbene ad un livello qualitativo assai più evoluto di quello del nostro.    

Anacleto Nino della Gatta (Sezze, Latina 1868 - 1921)



Nessuna opera da mostrare