La legittimazione religiosa della risposta autoritaria alla crisi: l'età dei concordati - Palazzo Blu

La legittimazione religiosa della risposta autoritaria alla crisi: l’età dei concordati

28 novembre ore 17.00
Auditorium di Palazzo Blu, ore 17:00

La legittimazione religiosa della risposta autoritaria alla crisi: l’età dei concordati

prof. Daniele Menozzi (Scuola Normale Superiore)

All’indomani della Grande Guerra la chiesa cattolica si trova in una situazione difficile. Alla consolidata tradizione laicista degli ordinamenti liberal-democratici si aggiunge la minaccia del comunismo ateo che in Unione sovietica si è fatto stato. I nuovi regimi nazionalistico-autoritari offrono invece un terreno d’intesa per il riconoscimento della religione come elemento costitutivo dell’identità nazionale. La via dei concordati, già collaudata dall’epoca napoleonica, viene allora ripresa. Si apre così una stagione, culminata nel concordato con la Spagna franchista del 1953, di cui le vicende successive mostreranno tutta la problematicità.

Curriculum

Daniele Menozzi (Reggio Emilia, 1947) è professore emerito alla Scuola Normale Superiore di Pisa, socio dell’Accademia dei Lincei e membro del Consiglio scientifico dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana-Treccani. Tra le sue pubblicazioni Chiesa, guerra e pace nel Novecento. Verso una delegittimazione religiosa dei conflitti, Bologna, Il Mulino, 2008; Chiesa e diritti umani. Legge naturale e modernità politica dalla Rivoluzione francese ai giorni nostri, Bologna, Il Mulino 2012; Da Cristo Re alla città degli uomini. Cattolicesimo e politica nel ‘900, Brescia, Morcelliana 2019.