Rigoletto - Palazzo Blu

Rigoletto

Ultimo appuntamento di Opera a Palazzo:

Il Rigoletto nella sala delle Baleari

Sabato 10 novembre 2018, ore 18,30


Palazzo Blu in collaborazione con FuoriOpera e Comune di Pisa è lieto di presentare l’ultimo appuntamento del ciclo “Opera a Palazzo”, dedicato all’opera lirica in riduzione da camera. Il prossimo appuntamento prevede la messa in scena del Rigoletto. Lo spettacolo si terrà nella sala delle Baleari sabato 10 novembre alle ore 18,30.
Si ricorda che gli spettacoli di Opera a Palazzo sono gratuiti, ma per accedere è necessario ritirare l’invito presso la biglietteria di Palazzo Blu.
Per l’appuntamento del 9 novembre gli inviti dovranno essere ritirati martedì 6 novembre, a partire dalle ore 14.30, sempre presso la biglietteria di Palazzo Blu.


RIGOLETTO
Opera in tre atti
Libretto di Francesco Maria Piave
Musica di Giuseppe Verdi (1813 – 1901)

RIDUZIONE IN FORMA DA CAMERA


Tratto dal capolavoro di Victor Hugo Le Rois s’Amuse, Rigoletto è un intenso dramma di passione, tradimento, amore filiale e vendetta. Dopo numerosi sforzi da parte di Verdi e del librettista Piave per ammorbidire la pressione della censura, andò in scena presso il Teatro La Fenice di Venezia il giorno 11 marzo 1851.
La nuova produzione della compagnia FuoriOpera, ci proietta all’interno della Corte del Duca di Mantova regalandoci un Rigoletto dai toni shakespeariani che fa i conti con la sua anima cinica. Una esperienza immersiva piena di fascino ed emozione.


Personaggi e Interpreti

IL DUCA DI MANTOVA (tenore) Alessandro Mundula

RIGOLETTO (baritono) Fabio Midolo

GILDA (soprano) Camilla Pomilio

SPARAFUCILE (basso) Gabriele Bolletta

MADDALENA (mezzosoprano) Silvia Ricca

pianoforte – Yuka Gohda

Maestro concertatore – Andrea Deutsch Gottfried

Messa in scena – Fabio Midolo


La compagnia FuoriOpera

FuoriOpera ha come obiettivo valorizzare la cultura operistica italiana, rendendola “sostenibile” e riportandola ad una dimensione popolare di facile accesso. Le opere, proposte in forma da camera, sono ridotte nei tempi e negli spazi, eliminando di fatto le barriere tra pubblico e artisti in un’esperienza totalmente immersiva.
Espressione massima del “Made in Italy” culturale, l’Opera “sostenibile” diventa un distillato d’arte musicale e teatrale.
Gli allestimenti sono realizzati ad hoc in ambienti insoliti, dove la bellezza architettonica e il fascino d’altri tempi si fondono con la magia dello spettacolo e l’emozione della musica.