Coppia di vasi, alabastro - Palazzo Blu

Coppia di vasi, alabastro

Periodo: XIX

Lodovico del Colombo, appartenne ad una importante famiglia di artigiani e scultori volterrani impegnati nella lavorazione dell’alabastro, di cui probabilmente fu capostipite. La coppia di vasi, eseguiti in pietra alabastro “agata”, proveniente dalle cave volterrane di Gesseri, fu realizzata verso la fine del XIX secolo dallo scultore ornatista Lodovico del Colombo, che lavorava per lo studio della ditta di Rodolfo Caloni, oggi non più esistente, ma che ad inizio Novecento si distinse per numerosi riconoscimenti ottenuti in prestigiose esposizioni internazionali.

La ricca decorazione dei due vasi denuncia l’adozione di un sistema di lavorazione saldamente ancorato alla tradizione, in quanto è il risultato virtuosistico del supporto del tornio a pertica. L’ornamentazione, costituita dal fitto intreccio di foglie di vite alternate a grappoli d’uva, è tipologicamente piuttosto consueta nel panorama decorativo degli alabastri volterrani tra Otto e Novecento. La coppia di vasi, già nella collezione Caloni, venne acquistata nel 1977 dalla ditta C. Rossi, per poi confluire nelle collezioni della Fondazione.

Lodovico del Colombo (Volterra, fine XX - inizio XX secolo)



Nessuna opera da mostrare