Cavallo rampante, acrilico su tela - Palazzo Blu

Cavallo rampante, acrilico su tela

Periodo: XX

Alberto Fremura è disegnatore e pittore autodidatta. Nel 1954 pubblica le sue prime vignette satiriche; ha lavorato come vignettista per importanti quotidiani italiani (quali “Il Tirreno”, “La Nazione”, “Il Resto del Carlino”, “Il Giornale”) e per vari settimanali italiani ed esteri. La fama raggiunta come vignettista ha agevolato l’avvio della sua carriera pittorica. Dopo la prima personale a Livorno nel 1971, ha esposto con frequenza negli anni Settanta in numerose località dell’Italia centro-settentrionale. E’ membro del Gruppo Labronico di pittura.

La pittura di rievocazione storica, genere tipicamente ottocentesco, è un filone caro a Fremura, che la reinterpreta con brio, quasi si trattasse di un fumetto, come esemplifica questo Cavallo rampante del 1988. Il cavallo, bardato di tutto punto, è cavalcato da un guerriero neorinascimentale in armatura pronto a sferrare l’attacco. Sul fondo scuro risaltano il grigio dell’animale e lo sfavillio metallico delle armi.