Vivere a Livorno, olio e acrilico su tela - Palazzo Blu

Vivere a Livorno, olio e acrilico su tela

Periodo: XX

Alberto Fremura è disegnatore e pittore autodidatta. Nel 1954 pubblica le sue prime vignette satiriche; ha lavorato come vignettista per importanti quotidiani italiani (quali “Il Tirreno”, “La Nazione”, “Il Resto del Carlino”, “Il Giornale”) e per vari settimanali italiani ed esteri. La fama raggiunta come vignettista ha agevolato l’avvio della sua carriera pittorica. Dopo la prima personale a Livorno nel 1971, ha esposto con frequenza negli anni Settanta in numerose località dell’Italia centro-settentrionale. E’ membro del Gruppo Labronico di pittura.

Vivere a Livorno (1989) è un’opera-manifesto di Fremura in cui rappresenta simbolicamente tutte le età della vita. Ambientato a Livorno, lungo la passeggiata del lungomare della Terrazza Mascagni, il trittico mostra alcune persone, viste di spalle, che osservano il panorama. Si disinguono un bambino e una giovane coppia di innamorati nella tela di destra, due coppie di adulti nella tela centrale e una coppia più anziana e un vecchio isolato in quella di sinistra.