Figure sul prato, litografia

Con la sua pittura crea un proprio fantasmagorico mondo popolato da una miriade di personaggi e creature fantastiche, in una dimensione favoleggiante espressa con un iperdecorativismo acceso da forti toni cromatici.

Leggi altro

Veduta con figure, acquerello su carta

Anacleto Nino della Gatta è artista assai poco noto alle cronache artistiche. Di lui, dopo una probabile formazione giovanile nella sua città natale, è nota un'attività fiorentina a cavallo tra Otto e Novecento, come è

Leggi altro

San Ranieri in preghiera, olio su tela

Nato a Volterra da padre esiliato, Giovan Battista fece ritorno a Pisa nel 1736. Grazie a un finanziamento della Pia Casa della Misericordia, andò a Roma a perfezionarsi presso l'Accademia di San Luca dove raccolse

Leggi altro

San Pietro liberato dal carcere, olio su tela

La tela fu eseguita nel 1786 per la cappella della villa Roncioni a Pugnano. L'impostazione del dipinto rivela in modo immediato gli stilemi acquisiti a Roma. L'opera è caratterizzata dal tentativo di intensificare gli effetti

Leggi altro

Capriccio con musicanti e figure, olio su tela

Scena di peasaggio ambientata in una boscaglia movimentata da scoscesi terreni rocciosi e popolata da macchiette gesticolanti. L'attrazione principale è costituita da un improvvisato concertino campagnolo.

Leggi altro

Capriccio con carrozza e figure, olio su tela

La composizione è attraversata da una carrozza trainata da tre cavalli bianchi, elemento che appare con frequenza in altre vedute del Poli. Tipica delle prime opere del Poli è l'ideazione compositiva e la resa degli

Leggi altro

Il Sacrificio di Ifigenia, olio su tela

Il dipinto, verosimilmente opera di un post-cortonesco toscano dei primi decenni del XVIII secolo, si lascia apprezzare soprattutto per le rapide pennellate con cui è sintetizzato il cielo plumbeo sullo sfondo

Leggi altro

Padre della Chiesa (Sant’Agostino), olio su tela

Stilisticamente l'opera mostra caratteristiche tardobarocche protosettecentesche pertinenti l'ambito del pittore napoletano Francesco Solimena. Il violento chiaroscuro suggerisce una datazione entro il primo quarto del secolo XVIII. 

Leggi altro

La presa di Troia, olio su tela

Benché dotato di un certo talento, il profilo biografico di Francesco Pascucci presenta ancora molti lati oscuri. Dell'artista formatosi nell'ambito romano nella seconda metà del Settecento si ricordano alcuni ritratti di personaggi stranieri, quali Oswald

Leggi altro

Arrivo di Elena a Troia, olio su tela

L'arrivo di Elena a Troia, segnalato per la prima volta dalla Rudolph (1983, p. 793, tav. 553), propone infatti un'improbabile ricostruzione del porto di Bocca d'Arno, dove le galere ostentano i vessilli con la croce

Leggi altro

Natura morta, olio su tela

Taluni particolari quali l'atmosfera incantata, ma soprattutto il liuto impreziosito da un nastro di colore rosso e il violino con le corde saltate, disposto in ardito scorcio per svolgere la funzione di vettore spaziale, rimandano

Leggi altro

Ritratto di Maddalena Roncioni, olio su carta incolalta su tela

E' uno dei ritratti più intensi se non tra i più belli, di tutta la domestica galleria roncioniana. Il pittore riesce ad individuare negli occhi segnati dalle arcate perfette un soffio di malinconica assenza.

Leggi altro

Ritratto di Francesco Roncioni, olio su carta incollata su tela

Il presente ritratto è l'unico della serie dei Roncioni del Desmarais ad essere stato riportato in modo sostanzialmente identico "nell'espressione e nella postura" nel grande ritratto di famiglia

Leggi altro

Ritratto di Dorotea Agostini Roncioni, olio su carta incollata e tela

Dorotea Anna Maria Giuseppa Agostini Roncioni fu la moglie di Angiolo Roncioni, col quale condivise un deciso spirito di iniziativa, se è vero che volle essere coinvolta nel grande ritratto di famiglia contribuendo alle spese

Leggi altro

Ritratto di Angiolo Roncioni, olio su carta incollata su tela

La sua complessità appare bene attestata in questo ritratto in cui viene rappresentato con lo sguardo lontano e le arcate ben alte e disegnate. Una certa aria sofistica e sottile, un naso a spicco per

Leggi altro

Ritratto di Girolamo Roncioni, olio su carta incollata su tela

L'abate Girolamo Aldobrando Roncioni era il fratello di Angiolo. Il dipinto è dei più modesti di tutta la collezione, forse anche a causa dello sguardo un poco torvo e cupo del personaggio, ma ancor di

Leggi altro

Ritratto di Teresa Roncioni, olio su carta incollata su tela

La tela è stata esposta alla mostra sul Settecento Pisano del 1991, e in quell'occasione il personaggio raffigurato venne identificato in Isabella.

Leggi altro

Ritratto di Isabella Roncioni, olio su carta incollata su tela

Quest'opera, insieme alle altre presenti nella collezione, costituisce lo studio preparatorio per i ritratti che dominano il capolavoro pisano dell'artista francese: la Famiglia Roncioni. I dipinti furono eseguiti nel 1793, come risulta dalla data apposta

Leggi altro

Famiglia Roncioni, olio su tela

Con questo dipinto il Desmarais contribuì al tentativo di rinnovamento della pittura pisana, giacchè la Famiglia aggiungeva al ritratto alla Tempesti le inedite possibilità di un racconto fitto di allusioni parafigurative e una regia che

Leggi altro

Bozzetto per il gruppo dell’Assunta in gloria con gli angeli, olio su tela

La decorazione della cupola della cattedrale fu affidata al Riminaldi, nativo di Pisa ma romano per formazione. Nella primavera del 1627 iniziò i lavori e furono portati a temine nel 1633 dagli eredi dell'artista a

Leggi altro
All Rights Reserved